• Lesotho2
  • Lesotho3
  • Lesotho4
  • Lesotho6
  • Lesotho7
  • Lesotho8

Storia

L’Era Pre-Coloniale

King Moshoeshoe the Great
Re Moshoeshoe I (1786-1870)
Fondatore della nazione del Basotho

Nonostante sia una nazione giovane e indipendente, la storia del Lesotho inizia milioni di anni fa e deve le sue origini al genio del Re Moshoeshoe il Grande (1786-1870) 1815-29-Moshoeshoe ha dato protezione ai rimanenti delle varie nazioni che fuggirono dai raid Zulu e Matebebele negli altipiani di quello che ora è il Lesotho. 1824-Moshoeshoe ha riunito i suoi seguaci ed ha assicurato la nascita della nazione Basotho, stabilendosi a Butha-Buthe e più tardi a Thaba-Bosiu (Montagna della Notte) a meno di 30 km dalla capitale Maseru.

Moshoeshoe non solo ha difeso le sue genti dai raid Zulu, ma ha anche preservato la loro indipendenza dai Boers. 1830- Moshoshoe ha dato il benvenuto ai missionari Cattolici e Protestanti che hanno portato la religione e l’educazione formale al Lesotho.Moshoeshoe era conosciuto per la sua eccellente diplomazia, tolleranza, generosità, e compassione. Secondo Casalis (1861) Moshoeshoe imparo’ tutto dal suo mentore, il capo Mohlomi, il quale, come Moshoeshoe viene visto come figura prominente nella storia del Lesotho per la sua saggezza senza pari. Tra le cose che ha insegnato a Moshoeshoe.

“sii giusto con tutti, specialmente con i poveri, ama la pace piu della guerra e non uccidere mai nessuno accusato di stregoneria”

Come risultato dei suoi insegnamenti, Moshoeshoe ha pagato tributo al re Shaka quando ha saputo che stava organizzando la sua uccisione. Assieme ad altri doni,Moshoesoe ha inviato a Shaka piume di struzzo, (oggigiorno le piume di struzzo rappresentano la corruzione). Moshoeshoe ha dato il bestiame ai cannibali che avevano divorato suo nonno- perche devono aver avuto tantissima fame- invece di vederli come nemici. Le genti del Basotho credono che se vi è la pace ci sarà pioggia e abbondanza, da qui lo slogan “ Khotsu Pula Nala” (Pace Pioggia e Abbondanza).

L'Era Coloniale

A seguito delle guerre con i Boers dal 1858-1865, Moshoeshoe ha messo se stesso e il suo popolo sotto la protezione Britannica nel 1868, costituendo il Protettorato del Basutoland. Secondo i termini dell’accordo che portò la fine della guerra, fu introdotto il sistema legale duplice- Roman Dutch Law e Sesotho Customary law – che sono ancora operanti nella Lesotho di oggi. Inoltre, furono creati i confini territoriali esistenti tutt’oggi; il Basotho perse gran parte del suo territorio……Dopo la morte di Moshoeshoe nel 1870, il Protettorato fu annesso a capeColony nel 1871, ma questo ha causato incredibili frizioni. Più tardi scoppiò la Gun War del 1880/1, e tutto il paese era in ribellione. 1884 Basutoland (il nome del paese all’epoca) ritornò sotto il controllo diretto della Gran Bretagna 1952 Nacque il Basotho Congress Party (BCP), sotto la leadership di Dr.Ntsu Mokhehle per l’immediato auto-governamento e contro le pratiche razziste-discriminatorie che filtravano attraverso il confine nel Basutoland. 1958 Nacque la Basotho National Party sotto la leadership del Capo Leabua Jonathan. La BNP si oppose al radicalismo del BCP 1965 come conseguenza della campagna BCP, gli Inglesi furono obbligati a cedere per l’auto-governamento.

L'Era Post Coloniale

Il 4 ottobre 1966 la colonia del Basutoland divenne l’indipendente Regno del Lesotho, e adottò non solo una monarchia costituzionale, ma anche molte altre colonie britanniche.- un sistema elettorale –First-Past-The –Post (FPTP), con il Re Moshoeshoe II come sovrano, e la Basotho National Party (BNP) che vinse le prime elezioni e ebbe come primo ministro il Capo Leabua Jonathan.
1970 Il BNP regnante sembrava dover perdere le prime elezioni post-indipendenza quando il Primo Ministro Leabua Jonathan dichiarò lo stato di emergenza, sospese la costituzione e imprigionò il leader della BasothoCongress Party. Il Re Moshoeshoe fu esiliato per un breve periodo, ma ritornò dopo un compromesso con Jonathan
1970-1986 Il Lesotho sperimentò l’era del monopartito nel Basotho National Party
La terza fase degli sviluppi politici era il regno autoritario militare degli anni 1986-1989 quando il Major GeneralMetsingLekhanya rovesciò Chief Jonathan il 20 gennaio 1986 in un colpo militare
1990 Dopo prolungate dispute con major Lekhanya sul potere, Moshoeshoe fu mandato in esilio e nel novembre 1990 il figlio di Moshoeshoe (Re Letsie III) sali’ al trono ma fu ridotto ad un ruolo puramente cerimoniale. Major GeneralLekhanya lasciò il potere nell’aprile del 1991 e il nuovo leader militare Major General Elias Ramaema, promise un ritorno alla deocrazia. Nel luglio del 1992 a Moshoeshoe fu permesso di ritornare da eroe. 
27 marzo 1993nelle prime elezioni democratiche in 23 anni, il BasothoCongress Party vinse una vittoria catturando tutte e 65 le costituenti con più del 70 % dei voti, e il leader politico Dr NtsuMokhehle divenne primo ministro. 
Agosto 1994 Il primo governo eletto democraticamente si trovò di fronte ad una sfida quando il Re Letsie III organizzò una mossa appoggiata dai militari. Destitui’ il governo BCP ed impose il “RulingCouncil”,dichiarando pubblicamente che desiderava ridare la corona a suo padre Il “colpo” precipito’ e fu condannato internamente e a livello internazionale. Tramite mediazioni internazionale, fu trovato un accordo dove il governo eletto ritornava al potere e Mokhehle rimaneva Primo Ministro. Cosi, Moshoeshoe II riprese a regnare il Lesotho.
Gennaio 1996 Re Moshoeshoe II mori in un incidente d’auto e suo figlio il Re Letsie sali al trono. 
1997 Il BCP regnante si divise a seguito di dispute di leadership e il Primo Ministro NtsuMokhehle formò un uovo partito, Lesotho CongressforDemocracy (LCD) e fu seguito dalla maggioranza dei Membri del Parlamento, che gli consentirono di formare un nuovo governo, riducendo la BCP all’opposizione.
1998 Mokhehle si ritira dalla politica (mori’ un anno più tardi). Il suo successore MrPakalithaMosisili che porto’ il LCD alle elezioni del 24-26 maggio 1998. LCD vinse le elezioni del 1998 col 61% dei voti e 79 sugli 80 seggi possibili nell’Assemblea Nazionale.
La Basotho National Party ebbe il 25% dei voti e si assicurò soltanto un seggio, mentre la MarematlouFreedom party ricevette 1% dei voti e nessun seggio. Le proteste dei partiti dell’opposizione portarono alla guerra civile
Settembre 1998 Il Governo LCD chiese l’intervento della South AfricanDevelopmentCommunity (SADC). Il Sud Africa e la Botswana mandarono le truppe nel paese per ristabilirne l’ordine. 
Novembre 1998 il processo di negoziazione che fu mediato dal Sud Africa per la SADC, inviò un accordo di pace che consisteva nella creazione del Interim Political Authority (IPA), che consisteva in 2 membri da ciascuno dei 12 partiti contestanti le elezioni del 1998, per rivedere il sistema elettorale del Lesotho in preparazione delle nuove elezioni entro 18 mesi.
25 Maggio 2002 Elezioni sotto una nuovo sistema elettorale creato per incrementare la rappresentanza dell’opposizione in parlamento.
La Lesotho congress for Democracy vinse di nuovo con una maggioranza schiacciante col 54.9% di voti e si assicurò 77 su 118 seggi della National Assembly. Pakalitha Mosisili rimase Primo Ministro. I partiti dell’opposizione si assicurarono i seggi come segue: Basotho National Party: 21, BasothoAfricanCongress: 3, BasothoCongress Party: 3, lesothoPeople’sCongress: 5, National Independence Party: 5, Lesotho Worker’s Party: 1, marematlouFreedom Party: 1, Popular Front for Democracy: 1, National Progressive Party: 1.
Una divisione nella LCD nell’ottobre del 2006 ridusse la maggioranza in parlamento di un voto e portò a nuove elezioni il 17 febbraio 2007 che risulttò in una vittoria del LCD. Partiti e coalizioni che contestarono le elezioni del 2007 vinsero i seguenti seggi: lesotho Congress for Democracy: (LCD) 51.3% , National Independant Party (NIP): 17.6%, All Basotho Convention (ABC): 14.3%, Lesotho Workers party (LWP): 8.4%, Basotho National Party (BNP): 2.5%, Alliance of Congress Parties (ACP): 1.7%, Basotho Democratic National party (BDNP): 0.8%, Basotho Batho Democratic Party (BBDP): 0.8%,Popular Front for Democracy (PFD): 0.8%, Marematlou Freedom party (MFP): 0.8%, New Lesotho Freedom Party (0.0%)

Grave siccità e mancanza di cibo sono diventate una enorme sfida post elezioni del 2007. 
Luglio 2007 Primo Ministro Pakalitha Mosisili ha richiesto aiuti internazionali

Fonti:

http://www.gov.ls
www.iec.org.ls
www.encyclopedia.com

StampaCondividi via Email

Link correlati