• Lesotho2
  • Lesotho3
  • Lesotho4
  • Lesotho6
  • Lesotho7
  • Lesotho8

Industria

Sviluppo dell'industria e industria mineraria

Da qualche anno il Lesotho ha attraversato un ‘espansione industriale significativa , con il successo di numerose industrie tessili e d’abbigliamento che hanno iniziate le loro attività nel paese. Ulteriori sviluppi in questo settore sono avvenuti grazie alla sua abilità di creare posti di lavoro, contribuendo quindi all’alleviare la povertà del paese.

L’industria ha ripreso la sua tendenza di crescita nel 2006 con l’appoggio dei solidi fondamenti economici ed agli innumerevoli appoggi del governo per il settore e per la diversificazionedei prodotti e dei mercati d’esportazione. Un elemento essenziale per lo sviluppo economico del futuro è l’espansione del settore privato, che ha la capacità di stimolare la crescita economica e far aumentare le opportunità di lavoro.

Industrializzazione

I programmi di industrializzazione sono centrati sulla produzione orientata all’esportazione e sul lavoro, indirizzando i limiti di forniture che ostacolano il Lesotho nell’integrazione nell’economia globale.

Il Ministero di Commercio e Industria, le Cooperative e il Marketing hanno come obiettivo l’innalzamento delle capacità istituzionali per promuovere  l’espansione industriale e per creare delle politiche a favore degli investimenti. Questo include lo sviluppo di un piano industriale e la creazione di nuove strategie per offrire un ambiente adatto allo sviluppo del commercio e dell’industria.

Istituti parastatali danno supporto al settore della produzione fornendo le infrastrutture e servizi necessari. L’esecuzione di queste strategie ha numerosi obiettivi, tra i quali una partecipazione maggiore del settore privato nell’economia e un aumento dei livelli di crescita degli investimenti sia locali che esteri.

Inoltre, si stanno esplorando i nuovi mercati e si sta diversificando la base industriale per poter beneficiare dai mercati esistenti. La promozione del’imprenditoria cittadina e il supporto alle industrie di proprietà locali è vitale, con l’obiettivo di affidare alle piccole imprese un ruolo più importante nell’economia attraverso la costruzione di relazioni industriali con le industrie estere.

La Lesotho National Development Corporation (LNDC) è un istituto di sviluppo parastatale che incoraggia la crescita economica nel Lesotho attraverso iniziative  e promozioni e facilitando lo sviluppo delle industrie di produzione e trattamento, l’industria mineraria e il commercio, cosi da poter aumentare i livelli di rendite e posti di lavoro nel Lesotho.

Mentre il ruolo principale del LNDC è quello di promuovere il Lesotho come un attraente settore privato  d’investimenti a investitori locali ed esteri, l’Ente fornisce locali ed edifici industriali e commerciali, sussidi a color che desiderano costruire stabilimenti in siti, assistenza finanziaria agli investitori su base selettiva, e partecipazioni azionarie in progetti considerati di importanza strategica all’economia. Con il supporto di un regime d’incentivi per l’esportazione, incentivi finanziari e fiscali, la LNDC ha avuto successo nell’attrarre imprese di produzione centrate nell’offrire posti di lavoro.

Ambiente del commercio

Sia il settore commerciale che le istituzioni di finanza internazionali stanno lavorando per definire il ruolo futuro del settore privato. Questo include lo sviluppo di partnership pubblico-privati, la creazione delle abilità per gestire queste partnership, e il trasferimento della tecnologia.

Il governo riconosce l’importanza fondamentale della creazione di una struttura istituzionale solida per il settore privato e della minimizzazione dei costi burocratici. E’ stato tenuto un forum sul Private Sector Development (PSD) nell’aprile del 2001, dove è stato raggiunto un accordo tra il settore privato, il governo, e i partner di sviluppo su quelle questioni che necessitavano attenzione per poter portare alla luce il potenziale di crescita dell’economia. Le delibere del forum hanno creato una base per sviluppare le proposte finanziarie da parte di donatori come gli Stati Uniti, sotto la Millenium Challenge Account e la World Bank.

Il progetto della Private Sector Development, che è un programma unificato con la World Bank e la International Finance Corporation , ha intenzione di indirizzare un numero di ostacoli nel fare business nel Lesotho. Di questi fanno parte il lungo processo necessario per avviare nuove imprese; la difficoltà nell’ottenere il terreno; fornitura scarsa d’acqua alle aree industriali; collegamenti ferroviari scarsi; bassi livelli di produttività tra i lavoratori; un movimento dei lavoratori debole e scisso; e meccanismi inadeguati per la risoluzione delle dispute.

Il Governo sta facendo grandi passi avanti in molti di questi settori., ed ha, tra altre attività, lavorato per semplificare la registrazione delle imprese e procedure di licenza attraverso la creazione di un’unità chiamata la Trade and InvestmentFacilitationUNit, oltre ad aver rivisto le leggi di scambio, ed ha costituito dei tribunali commerciali.

Obiettivi prioritari sono:

  • Semplificare e ottimizzare l’immigrazione, dogana, e procedure per i visti
  • Ridurre il tempo di registrazione di imprese da 92 giorni a meno di una settimana.
  • Ridurre il tempo necessario per pagare le tasse a meno di 24 ore. Computerizzare titoli terreni e atti.
  • Velocizzare l’approvazione della MarriedPersonsEquality Bill per dare all’impreditoria femminile il diritto di ricevere credito come diritto.
  • Modernizzare e aggiornare le leggi di acquisto e affitto
  • Riformare e decentralizzare il governo dando ai ministeri e ai consigli una struttura di rigide leggi e controlli finanziari
  • Aggiornare e modernizzare la PensionProclamationofLaws, includendo l’introduzione di uno schema pensionistico di contributi  per lavoratori pubblici e regolamentazione di altre annualità pensionistiche.

Privatizzazione

Viene incoraggiata la privatizzazione di imprese pubbliche, attraverso investitori sia locali che esteri nella forma di partnership coi lavoratori e la comunità, che ottengono quote minori in imprese privatizzate. Un elemento essenziale nel programma di privatizzazione è la partecipazione del Basothoin partnership con investitori esteri strategici. Gli azionari, dall’impresa e dal lavoro, tra cui la Lesotho ChamberofCommerce and Industry, associazioni dei lavoratori, avvocati e gruppi di donne imprenditrici fanno parte del comitato consigliere del settore privato.

Sotto gli auspici del Lesotho PrivatisationUnit, guidata dal  Ministryof Finance and Development Planning, il programma di privatizzazione del Lesotho è un fattore importante nel processo della ricostruzione dell’economia, ed è governato da trasparenza e affidabilità.

Gli esercizi di privatizzazione hanno l’obiettivo di apportare la competenza tecnica, ridurre i costi di utilità, ed avviare le imprese per proprietà pubblica. Una vasta gamma di attività sono già state privatizzate.

Piccole, Medie e Micro Imprese

Il settore delle Piccole, Medie e Micro Imprese (SMME) nel lesotho nacque più di vent’anni fa come ramo del LNDC per sviluppare le piccole imprese   del Basotho.

Attualmente la BEDCO assiste le SMME nei seguenti settori:

  • Assistenza commerciale individuale come workshop
  • La scoperta, la valutazione e la formulazione di progetti attuabili per il finanziamento da parte di istituti finanziari locali
  • Fornire assistenza tecnica e di produzione alle piccole imprese
  • Training agli imprenditori di attività quali lavorazione del legno, bozze di progetti, disegno, e cucito per il lavoro nelle costruzioni e nelle imprese tessili
  • Offrire corsi sul commercio con attenzione particolare al marketing, management, stock control, prezzi e costi.

BEDCO fornisce anche servizi immobiliari, offrendo locali commerciali ed industriali in affitto a Leribe, Maseru, Mafeteng, Mohale’sHoek, Qacha’s Nek e Botha-Bothe. Thaba-Tseka Industrial Park e BEDCO Commercial Centre sono le imprese più recenti.

Zone Industriali

I distretti di Meseru e Leribe sono punti di crescita per il maggior sviluppo del Lesotho. Nacquero qui le problematiche di produzione tra cui abbigliamento, tessili, calzature, agribusiness, ingegneria, chimica, farmaceutici, materiali da costruzione, distribuzione e servizi commerciali. L’accesso alle zone industriali è tramite strade interrotte, e per questioni di trasporto, quelle situate a Maseru sono collegate per via ferroviaria con il sistema ferroviario South  Africanrailway. Inoltre, L’area industriale di Maputsoe è vicina alla stazione South Africa Ficksburg.

Come parte dell’impegno del governo del Lesotho per creare un ambiente favorevole alle imprese di produzione, cosi promuovendo esportazioni e attraendo ulteriori investimenti, le zone industriali in tutto il paese si stanno aggiornando ed espandendo. Il mercato immobiliare e i servizi infrastrutturali forniti attraverso vari parastatali sono comprensivi di siti, stabilimenti, e infrastrutture affidabili e abbordabili, quali le telecomunicazioni e utilità di acqua ed elettricità.

I servizi offerti dal LNDC includono:

  • Siti industriali e commerciali con affitti abbordabili
  • Edifici industriali e commerciali con affitti abbordabili
  • Sussidi a quegli investitori che desiderano costruirsi propri edifici nei siti della LNCD

Il Governo del Lesotho ha da qualche tempo incoraggiato la decentralizzazione dell’attività industriale. L’obiettivo presente è sul lo sviluppo di quattro nuove zone industriali a Tikoe, Mafeteng, Mohale’sHoek, e Botha-Bothe, che si stanno creando in diverse fasi, in base all’attuabilità finanziaria ed economica. Queste nuove aree industriali vengono sviluppate per andare incontro alla domanda di espansione e alle facilitazioni di accesso al mercato. Le partnership pubbliche-private entrano ove appropriato. Inoltre, il governo deve assicurarsi che tutte le nuove zone industriali abbiano al loro interno un sistema di riciclaggio dell’acqua.

Industria mineraria

Il settore dell’industria mineraria e degli scavi ha visto una crescita sostanziale da qualche anno. Nel 2005 il valore aggiunto era stimato a crescere del 10 percento paragonato al 164.1 percento nell’anno precedente. La crescita continua ad essere sostenuta dall’aumento delle esportazioni di diamanti., a seguito della riapertura della miniera di diamanti di Letseng alla fine del  2003. Il settore continuerà a contribuire positivamente all’economia del Lesotho, con un ulteriore miniera di diamanti in apertura nell’anno finanziario 2006-2007. Nonostante sia ancora un contribuente marginale del PIL del Lesotho ( circa 5% nel 2005), la crescita in questo settore è importante per assicurare una crescita economica sostanziale, creando prospettive di lavoro, incrementando redditi di governo e investimenti esteri, e aumentando i guadagni di scambio estero attraverso alte esportazioni. Inoltre, l’industria ha un valore molto aggiunto , e con la maggior parte delle miniere basate negli altopiani dove la povertà è maggiore, il settore servirà come fondamenta per lo sviluppo rurale.

La scoperta presso la miniera di diamanti Letšeng nell' agosto 2006 del diamante di 603 carati, chiamato la promessa del Lesotho, è il quindicesimo diamante grezzo più grande mai scoperto, e il più grande diamante scoperto durante questo secolo.

La riapertura della miniere Letseng ha rinnovato l’interesse nel Lesotho come fonte di diamanti, di uranio, metalli basilari e argilla, ed alcune imprese private  sono impegnate nell’attività di propspettiva. Riserve di carbone e depositi di bituminoso  sono stati identificati in alcune aree. Nonostante il lavoro per solo 300 persone, gli scavi di arenaria e le miniere hanno potenziale di crescita. Le riserve di arenaria del lesotho sono in fase di valutazione; si stanno facendo sforzi per potenziare i collegamenti tra i mercati. Ciononostante, il peso della pietra significa che può essere venduto soltanto a brevi distanze.

L’obietttivo principale del Governo dell’indistria mineraria è quello di promuovere le capacità tecniche dei lavoratori, rendendo le miniere più competitive e dando la possibilità alle persone locali di avere dei lavori che normalmente vengono affidati a stranieri. Secondo la Lesotho’s Poverty Reduction Strategy, le iniziative minerarie che generano lavoro andrebbero fornite con accesso a credito e training. Nei prossimi 5 anni la produzione sarà aumentata grazie al settore privato nelle aree di Ha Teko, Ha Motloheloa (argilla) Kolo, Letsen, e Kao (diamanti) . Il governo si è impegnato a creare un ambiente adatto aalle attività minerarie attraverso la New Mines and Minerals Act del 2005 e monitorando l’uso delle risorse per assicurare la sicurezza, la salute, e questioni ambientali. Le informazione sull’industria mineraria e gli scavi sono disponibili dal Dipartimento di Mine e geologia che dona anche licenze per gli scavi di diamanti, il loro acquisto, taglio ed esportazione.

Miniere di diamanti

Con una lunga storia di scavi nell’area, lo sfruttamento dei diamanti nella Lesotho dei giorni d’oggi avviene nelle montagne del Maluti a nord-est del Paese. Il Lesotho ha svariati dealer di diamanti e due imprese di taglio di diamanti.

Il settore delle miniere di diamanti dipende da grandi investimenti esteri, e il suo potenziale è quindi legato alle fluttuazioni monetarie e alla richiesta internazionale. Il clima d’ investimento favorevole offerto dalle autorità del Lesotho, assieme alla ripresa dei prezzi dei diamanti e significativo indebolimento del rand- sul quale è fissato il loti – ha visto la rinascita dell’industria di diamanti del paese.

Di proprietà di entrambi la Gem Diamond Mining Company of Africa e il Governo del Lesotho, che riceve anche una rendita dalle tasse e spese doganali, la Letseng Diamond Mine è situata negli altipiani del Lesotho. Riaperta nel 2003, Letseng è la miniera di diamanti più alta del mondo situata ad oltre 3 km sopra il livello del mare. Nonostante non generi grandi quantità di gemme paragonata a industrie minerarie più grandi, Letseng produce la proporzione più alta di pietre grandi di qualsiasi miniera al mondo, ed è famosa per le sue pietre di alta qualità (100 e più carati). Una pietra da 60 carati è stata scoperta qui nel 1967 ed un’ altra da 215 carati nel 2005.

La Lesotho promise diamond di 603 carati riconosciuta come il 15mo più grande diamante grezzo mai scoperto, e come il più grande diamante trovato nel secolo, è stato appunto trovato nella Latseng Diamond Mine nell’agosto del 2006.

StampaCondividi via Email

Link correlati