• Lesotho2
  • Lesotho3
  • Lesotho4
  • Lesotho6
  • Lesotho7
  • Lesotho8

Lesotho - Italia

Rapporti bilaterali

Rapporti politici

I rapporti fra l'Italia ed il Lesoto non sono quantitativamente intensi ma sono eccellenti dal punto di vista qualitativo. Oltre all'intesa sulle grandi questioni Internazionali, il Lesoto ha spesso sostenuto i candidature italiane ed ha un'ambasciata a Roma, un Consolato Onorario Generale a Venezia e un Consolato Onorario a Nuoro.

Rapporti economici, finanziari e commerciali

L’interscambio commerciale fra l'Italia ed il Lesoto si attesta a livelli molto modesti e mostra un saldo positivo costante per l'Italia. Il Lesotho rispetto alle esportazioni di euro 1.100.686 nel 2000, ha importato merci per un valore stimato di euro 53.998 per un interscambio complessivo di euro 1.154.686. Nel 2001 l' Italia ha importato merci dal Lesoto per un valore stimato di euro 337.372 ed esportato merci per un valore stimato di euro 1.100.686, per un saldo complessivo con l'estero di euro 438.000.

Nei primi dieci mesi del 2002, l'interscambio complessivo fra i due paesi — pari a euro 1.409.207 — ha interessato esclusivamentele esportazioni italiane. L'Italia esporta macchinari ed apparecchi non elettrici, tessuti sintetici, attrezzatura mineraria, bulloni, viti e prodotti chimico-farmaceutici; importa fiori e piante, pesci freschi e surgelati, farina di grano e pasta, estratti di carne, oli alimentari e grassi, prodotti tessili, prodotti cuciti e sintetici.

L'impresa italiana Impregilo è a capo di un consorzio internazionale che sta costruendo un sistema di dighe per il LHWP (Lesotho Highlands Water Project- Progetto per l'acqua degli altopiani del Lesoto), che servirà a produzione di energia idroelettrica. Non vi sono intese bilaterali applicative delle intese multilaterali riguardo il Club di Parigi. La SACE classifica attualmente il Lesotho nella sesta categoria di rischio e lo colloca nella classe B. L’atteggiamento nei confronti di tali paesi è definito partendo dal presupposto che occorre verificare, rispetto alla situazione politica e/o economico-finanziaria di ogni singolo Paese, l'eventualità di prevedere restrizioni specifiche per determinati tipi di operazioni. Su queste basi, in riferimento al Lesotho, sul breve termine  sono assicurabili solo operazioni con il settore privato assistite da garanzia bancaria, mentre, per il medio e lungo termine la valutazione è limitata alle operazioni con garanzia di paesi terzi.

Gli impegni in essere verso il Lesotho ammontano a 24,45 milioni di euro e sono interamente a MLT(à moyen et long terme). Le operazioni attualmente in essere, si riferiscono a tre operazioni “lavori” garantite nel 1998, di cui due operazioni garantite per “rischi del credito” (euro 13,3 milioni). Sino ad oggi i rimborsi (euro 3,4 milioni) si sono svolti regolarmente senza ritardi.

Comunità italiana, comunità del Lesotho in Italia e questioni migratorie

Attualmente si trovano in Lesotho circa 30 italiani, quasi tutti dipendenti della compagnia Impregilo impegnata nei lavori del “Lesotho Highlands Water Project”. L’emigrazione verso l’Italia è praticamente assente, i lesothiani cercano piuttosto di emigrare verso il Sud Africa e oltreoceano verso l’ex potenza coloniale, la Gran Bretagna, o verso l’Irlanda, Paese con il quale tradizionalmente esistono forti legami.

StampaCondividi via Email

Link correlati